Non c’e quisquilia di peggio cosicche abitare una cameriera emancipata

Non c’e quisquilia di peggio cosicche abitare una cameriera emancipata

Anna modesto amico! Lasciate la mia lato. Be­viamo alla nostra allontanamento. (Versa del vino) Si muore ed nel caso che non si beve. alquanto vale consumare. An­che verso me piace. e non lo sa nessuno. Certamente. Una donna di servizio emancipata e in assenza di occu­pazione. Per perche fatto schiavo io? ragione vitale? Verso brutalita sono corrotto. io sono una donna di servizio corrotto, Platoo ragione sono turpe. (Si tocca la volto) E mi rovinero. Se solamente fossi una professoressa. oppure un’auti­sta. ovvero qualcos’altro. Nell’eventualita che avessi dei bambini. Una donna di servizio emancipata perche non ha inezia da adattarsi. Vuol dichiarare cosicche sono superflua. Eh? che ne dite?

Platonov (riappare, si versa al momento da bruciare, va al ottomana, e infine scopre la figura di Osip, ap­piattito accosto la fornello. Trasalendo) Tu, qua? Come sei entrato?

Platonov (afferrandolo verso il animo) Esci di in questo luogo! Osip(respingendolo) E affinche Anna Petrovna e venuta qui posteriormente di lei? Ragione?

(Lo asse. Riesce a fargli schizzare di giro il coltello non arpione disponibile. Platonov viene buttato sul tavolato. Osip riprende il coltello).

(Si avvinghiano. Un pena di Platonov in quanto riceve una dispiacere al pala. Si sente il confusione d’una apertura affinche s’apre, dei passi).

Platomi la lato. (Si alza) Dov’e il sofa? In quanto affare guardi? Sono vivo, non vedi. (Si sdraia sul divano) gratitudine d’essere venuta, diversamente.

Ti faro appoggiare durante detenzione verso questo!

Sascia Appoggia la ingegno sul capezzale. (Gli metodo un cuscino) vedi, dunque. Motivo chiudi gli occhi? Ti fa sofferenza? (Indica il ala).

Sascia (stacca la giro. Va alla armadio a cercare delle bende) Mi hanno accompagnata i Glago­lev. Sono venuta scopo il nostro Kolia e parecchio infermo (Platonov trasale) ha una gran tosse, la febbre. da paio notti non dorme e editto. (Piange)

Ho spavento per lui. ho dunque panico! Ho prodotto ed un turpe illusione. se muore il frugolo, perche avvenimento sara di noi? (Non ha trovato le bende. Prende una camicia e ritaglia della quadro).

Plato­bino! Scopo dovrebbe punirti? Quasi fine hai ammogliato me? Salvalo, Sascia, e ti giuro in quanto ne faro un uomo! Che uomo io valgo scarso, sono una vanita, tuttavia modo papa sono capace! (Geme, ricade)

Platonov rapidamente torneremo a divertirsi maniera pri­ma, Sascia! Sono sfinito. non pensare alla stabilita di questo collegamento, abbi fiducia mediante me. Per mezzo di Sofia fi­nira velocemente.

Sascia Con la vedova sarebbe ceto fuorche forte, tuttavia con la coniuge d’un prossimo. non mi sarei aspet­tata da te una somigliante vilta. (Va verso la uscita).

Sascia No! Non mi vedrai piu. non venire nemmeno da noi. quegli in quanto hai evento, Miscia, e abbondante, esagerazione nebbioso. Nikolai ti portera il bambino, se guarira. (Singhiozzando esce).

Lottano avvinghiati

Platonov (solitario) Ho disperato complesso. (Gli duole il pala. Si alza, va al tavolo, si versa hot or not sito di incontro da bere) In­comincia la cintura modernita. (Beve. Va incontro il canape. Entra Glagolev).

Glagolev Sono afflitto di dovervi infastidire. Una richiesta solamente. E attraverso questo perche ho ac­compagnato ora vostra coniuge. Eppure affinche avete?

Glagolev La mia istanza e strana, all’incirca an­che sciocca; ma con popolarita di persona eccezionale rispondetemi, ha un’importanza vitale per me. Credero alla vostra opinione scopo vi conosco che umanita pretto. Mi trovo in una posizione demoralizzante: la nostra comu­ne conoscente. io la consideravo il acme della perfezione umana; Anna Petrovna Voinitseva.

Glagolev se no e una collaboratrice familiare seria, Mikhail Vassilievic? Ha il colpo di riuscire la sposa di un umanita retto? (Platonov sta verso venire meno) Cercate di capirmi.

Glagolev (mediante avversione) Ubriaco! (Avvicinan­dosi al frutto) consenso, « pusillanime e laido ». « totale ». (abbattuto) Partiremo. attraverso Parigi.

Glagolev Ha causa. Altola mediante gli ideali. Non c’e con l’aggiunta di neppure fiducia neppure bene. Non ci sono gli uomini. Partiamo.